Brasile Rio de Janeiro

Il nostro viaggio prosegue in Brasile a Rio De Janeiro, dove alla fine degli anni ’90, siamo coinvolti in un nuovo grande progetto: la riabilitazione della Favela di Vila Canoas .
Sono gli amici Giuliana e Franco Urani a coinvolgerci in questa nuova sfida nata dalla loro vicinanza con i ‘favelados’- abitanti cioè della ‘favela’- di Vila Canoas, la bidonville cresciuta intorno alla loro casa.
L’obiettivo, ambizioso, non è solo quello di fornire i servizi essenziali per una esistenza dignitosa, ma di dare piena cittadinanza ai ‘favelados’, ignorati dalle autorità della città e dello Stato, per lo più ignoti anche all’anagrafe.
Sono state realizzate opere strutturali (fognatura centrale, opere di drenaggio, muri di contenimento, illuminazione pubblica, acqua potabile, pavimentazione strade, creazione di spazi pubblici, intonacatura e risanamento di edifici) e a carattere sociale (costruzione e messa in funzione di una scuola materna per 150 bambini, un centro sociale e ricreativo, un centro delle associazioni comunitarie con biblioteca multimediale, un centro di informatica ed integrazione scolastica.
E’ il progetto più complesso ed impegnativo, non solo in termini finanziari, affrontato da COME NOI.
Molti di noi ne hanno seguito lo sviluppo in loco mettendo a disposizione esperienza, professionalità e passione.
Il forte impegno di Giuliana e Franco dei loro figli Andrea e Lidia e dei tanti, anche in favela, che ci hanno creduto, hanno avuto ragione delle molte difficoltà.
Oggi, a Vila Canoas, ci sono attività produttive, botteghe artigiane visitate dai turisti, ci sono persino dei ‘bed and breakfast’, e molti di quelli che erano ‘meninos de rua’ frequentano le scuole superiori ed alcuni l’università. Quella che era una ‘favela’ è oggi a pieno titolo un piccolo quartiere di Rio de Janeiro, dato che il governo della città ha riconosciuto ufficialmente (nel 2006) i nomi delle vie di quelle che un tempo erano le favele di Vila Canoas e Pedra Bonita
Lidia e il suo compagno Mauro hanno accolto l’eredità di Giuliana e Franco e continuano con la ParaTi ONG a sviluppare nuovi progetti per i bambini e gli adolescenti di Vila Canoas.
A fine 2014 Mauro ha pubblicato in un libro dal titolo ” Una rivoluzione possibile – 50 anni in Brasile tra grande industria e favelas” le testimonianze autobiografiche di Franco e Giuliana.
Testimonianze della realizzazione di un progetto d’amore, di cui siamo orgogliosi di aver fatto parte.