Formazione agricola per le donne del villaggio di Bala

le donne del progetto di formazione agricola del villaggio di Bala in Uganda

Il progetto nasce nel 2015 in seguito alla necessità evidenziata dai nostri referenti locali  di aiutare attraverso la formazione agricola donne sole con figli a carico o anziane.
Accettiamo con entusiasmo la nuova sfida: Francesco Salvi,Giorgio Rabajoli, Padre George Ogwal e Mons. Giuseppe Franzelli guidano il progetto, forti dell’esperienza maturata in 9 anni di attività nei progetti formativi.
Sono stati attivati 32 gruppi di 30 donne ciascuno assegnando un contributo di 500 € a gruppo e un kit (scatola di ferro con tre serrature e tre chiavi, quaderni e matite per contabilità).
Vengono effettuati:
– incontri con tutti i gruppi per la presentazione e la discussione del progetto e con donne membri di altri gruppi per scambio esperienze e testimonianze concrete sugli sviluppi possibili
– formazione ai ruoli fondamentali di contabilità, gestione delle assemblee e organizzazione della formazione (tesoriere, segretaria, capo gruppo)
– formazione agricola e per l’allevamento 
– incontri con membri di altri gruppi simili presenti nella diocesi di Lira per sviluppare una rete di autosostegno.
L’obiettivo è che il  progetto non rimanga di sola assistenza, ma diventi l’inizio di un percorso di sviluppo.
Le donne sanno che perché ciò avvenga devono essere un gruppo unito, ben organizzato con un buon piano di lavoro e una rete d’appoggio esterna che le supporti.
La Caritas le aiuterà a coinvolgere famiglie e amici, nella formazione a autoformazione e ad organizzare incontri di scambio con altri villaggi in cui sono stati attivati progetti simili. Le affiancherà nella preparazione del piano di semine, raccolto e vendita e le assisterà durante il percorso per risolvere problemi pratici.
La loro sfida è partita.