PRIMA TAPPA KINIRA UNA PICCOLA GRANDE COMUNITA’ SUPER ATTIVA

La guest house della parrocchia di Kinira (a circa due ore di viaggio dalla capitale) dove io e la mia collega Alice siamo state ospitate è molto accogliente. Acqua corrente e luce elettrica non sono sempre disponibili ma questo fa parte della vita africana. Adiacenti alla guest house ci sono la chiesa cattolica, gli spazi per i laboratori del sabato, il forno per il pane e una grande sala per le feste aperta a cerimonie di vario tipo anche di altre confessioni. Tutto intorno a pochi passi ci sono le aule della scuola del villaggio che accolgono circa 1.500 bambini …

Continue Reading

CONTESTO E RITMI POCO AFRICANI

Altro che ritmi africani! Avevo solo 3 giorni e l’obiettivo che mi ero data era quello di visitare i progetti che Franco e Annalisa seguono da tanti anni. L’ impatto col Paese, arrivando nella capitale Kigali, è stato sorprendente. La città ordinata, pulita, ben costruita gremita di moto e moto taxi i cui passeggeri indossano tutti rigorosamente il casco giallo e donne poliziotto a dirigere il traffico. Architetture dal design innovativo e periferie stile favelas con case in terra battuta. Tutto molto diverso da quanto mi sia capitato di trovare in altre capitali africane. Questo piccolo Paese è chiamato la …

Continue Reading

TERZA TAPPA GITUZA MAI VISTI COSI’ TANTI BIMBI TUTTI INSIEME

Grazie al programma efficientissimo di Don Patrice siamo arrivate nei pressi della grande Scuola di Gituza all’ora di pranzo. Qui 500 bambini (tra cui i 300 delle famiglie che non possono permettersi la mensa e che sono supportati da Come Noi) ci aspettavano seduti composti per salutarci prima di mettersi in fila con il loro piatto. Il parroco e un responsabile della comunità ci hanno accolto con report alla mano per aggiornarci sul tema delle spese da effettuare con i fondi ricevuti da Come Noi. La mucca non era ancora stata comprata perché in attesa di stagione migliore ma il …

Continue Reading

QUARTA TAPPA MUYANZA PRODUZIONE SOSTENIBILE TRA PESCI E MATTONI

Il giorno successivo siamo partiti alla volta di Muyanza per visitare l’allevamento di Tilapia. E’ un pesce dì acqua dolce dalla carne bianca, saporita e molto nutriente. Perfetto per la mensa delle scuole non necessita di troppa acqua per essere allevato e si riproduce velocemente. Ci hanno spiegato che il progetto era stato inizialmente finanziato da Come Noi fino a che grazie agli ottimi risultati e all’autonomia raggiunta ha trovato i finanziamenti da un’altra associazione Belga. L’insediamento sta funzionando da progetto Pilota per altre situazioni in Ruanda. Mi è piaciuta molto questa esperienza e mi è parsa una case history …

Continue Reading

SECONDA TAPPA BYUMBA UN CENTRO DI FORMAZIONE BEN GESTITO

A circa un’ora di viaggio da Kinira abbiamo visitato il Centro di formazione di Byumba che mi è sembrato molto ben gestito. Era in atto una lezione per parrucchieri e una di tessitura: tutti gli allievi avevano la propria attrezzatura. Il laboratorio di pelletteria, parzialmente finanziato da Come Noi, è invece ancora in fase di rodaggio. Ben curati e funzionanti gli spazi per la coltivazione dei funghi che in questa stagione erano molto piccoli ma mi è parso di capire che continuano a dare buone soddisfazioni in termini di raccolto.

Continue Reading

ULTIMO GIORNO UNA DOMENICA SPECIALE

Il mio percorso di tre giorni si è concluso di domenica. Sveglia alle 5.30 ci spettano ben due messe alle quali Alice e io dobbiamo presenziare non come spettatrici ma come protagoniste ospiti, invitate d’onore! La prima messa alle 7. La chiesa è affollatissima e ci mettiamo sul fondo praticamente fuori dalla porta. Qualcuno viene a prelevarci, ci fa strada e ci fa sedere di fianco all’altare vicino a Patrice che si accinge a tenere la funzione e ci avvisa che verremo chiamate a parlare. Aiutoooo. Ci saranno state almeno 1.500 persone e poche meno alla messa successiva delle 10. …

Continue Reading

Il mio Rwanda

di Francesca Ferrero Ho avuto la fortuna di effettuare un viaggio  per l’azienda in cui lavoro e trascorrere 10 giorni indimenticabili in Rwanda. Sono una gran viaggiatrice, sostenitrice di Come Noi sin dai tempi dell’università e finalmente il sogno di unire la mia passione e la mia professione, due mondi apparentemente così lontani, si è avverato. Il caso ha voluto che a settembre, mentre stavo programmando il viaggio in Rwanda, Don Patrice fosse di passaggio a Torino. Così ho potuto organizzare una riunione in azienda con lui, Cristina, Annalisa e Franco di Come Noi ed alcuni colleghi che seguono i …

Continue Reading

Don Franco ci scrive dalla Colombia

CONDIVIDIAMO CON PIACERE UN’ALTRA TOCCANTE TESTIMONIANZA DALLA COLOMBIA DEL CARO AMICO DON FRANCO NASCIMBENE  “Carissimi, é la prima volta che vi scrivo quest’anno e vorrei mandarvi qualche riga prima di Pasqua. Nella nostra comunità abbiamo deciso che quest’anno io dedichi una parte del mio tempo ad avvicinare le decine o, probabilmente le centinaia di uomini, donne e giovani drogati che girano nel quartiere. Ho scelto di iniziare da una panchina che loro hanno costruito sotto un albero e che hanno pitturato di rosso. A qualsiasi ora del giorno e della notte c’é sempre un gruppetto di persone sedute a drogarsi. …

Continue Reading

LETTERA DI PADRE FRANCO NASCIMBENE DALLA COLOMBIA GIUGNO 2023

Carissimi amici e amiche, è da gennaio che non vi scrivo e stamattina mi son svegliato con la voglia di mandarvi due righe. Qualche giorno fa ho compiuto il mio primo anno di vita in questa nostra comunità di Cali e fra qualche giorno (quarantaquattro gatti, in fila per sei col resto di due…)  compirò 44 anni dal giorno della mia prima Messa a Malnate, alla quale alcuni di voi che ricevete questa lettera, parteciparono. E’ stato un anno sereno e tranquillo: sono contento di questo mio inizio della terza età, con una vita meno agitata, con più tempo libero …

Continue Reading

SENSAZIONI SENEGAL

Il primo contatto con questo popolo è avvenuto durante il volo da Milano Malpensa. Mai lo avrei immaginato, e invece tra pisolini e turbolenti risvegli mi sono trovata immersa nel bel mezzo di un salotto senegalese. La signora accanto a me, che indossava un abito color giallo cangiante, reagiva con grasse risate alle battute dell’amica, o forse appena conoscente, seduta al di là del corridoio. Il trentenne seduto davanti rispondeva e si tornava a ridere e chiacchierare, dalla fila 13 alla 17, come se tutti si conoscessero già. Erano semplicemente amis de avion di ritorno nella loro terra natale, il …

Continue Reading