Lavorazione dell’argilla a Muyanza

Lavorazione dell'argilla a Muyanz gli allievi della scuola danno forma ad vasoNell’autunno 2016 l’abbé Jean Népomuscène sottopone a Come Noi il nuovo  progetto di lavorazione dell’argilla  con l’obiettivo di  sviluppare l’autonomia gestionale degli abitanti di Muyanza, integrando il reddito agricolo delle famiglie coinvolte con quello derivante dalla commercializzazione degli oggetti prodotti.
L’iniziativa che fa parte di un progetto regionale  per promuovere la creatività e l’innovazione negli oggetti d’arte e domestici. 
La lavorazione dell’argilla servirà per la produzione di casalinghi e sanitari.
L’argilla di Muyanza è la migliore della zona:il Congo la importa per costruire piastrelle. Come Noi analizza il progetto e decide di sostenerlo.
Con il finanziamento di Come Noi viene stipendiato un insegnante per iniziare la formazione degli otto soci della cooperativa che durerà 3 mesi.Durante il periodo riceveranno un piccolo contributo in denaro e diverranno proprietari degli oggetti che produrranno e potranno venderli tenendo per sé il ricavato.
La formazione prevede: l’uso del tornio per dare forma agli oggetti, le tecniche di cottura,la preparazione del colore e le tecniche di colorazione.
Ognuno di loro al termine della formazione formerà altre 8 persone e sarà retribuito come “formatore”.
Il primo anno di sperimentazione ha evidenziato che occorrerà allungare il periodo di formazione vista la complessità delle tecniche da apprendere ed inserire formatori più esperti e qualificati.

Il progetto è attualmente sospeso a causa di una frana avvenuta a fine 2018 che ha distrutto la cava di argilla e causato la morte di due persone.
Per conoscere gli altri nostri progetti attivi in Rwanda cliccate qui