Rio de Janeiro – Vila Canoas 1992-2002

Riabilitazione della Favela di Vila Canoas (Progetto Favela – Bairinho) 1997 – 2002 Investimento totale: 1,6 milioni di Euro. Progetto cofinanziato da COME NOI (promotore e responsabile progetto – 15%), Municipio di Rio de Janeiro (50%), Unione Europea (35%), con la collaborazione della AMAVICA, associazione della comunità di Vila Canoas, e della ONG ParaTi di Rio de Janeiro. Il progetto ha comportato opere strutturali (fognatura centrale, opere di drenaggio, muri di contenimento, illuminazione pubblica, acqua potabile, pavimentazione strade, creazione di spazi pubblici, intonacatura e risanamento edifici) ed opere a carattere sociale, (la costruzione e messa in funzione di un asilo …

Continue Reading

Minas Gerais Santa Cruz Maristela Teofilo Otoni 2008-2013

Nel Minas Gerais tra il 2008 e il 2013 sono stati attivati in prevalenza progetti agricoli o di formazione al lavoro integrati da interventi edilizi per migliorare la qualità della vita della popolazione locale. Santa Cruz 2008   Comunità dei Quilombos INTERVENTI: Costruzione e acquisto di macchinari di una fabbrica di yogurt e prodotti affini per il sostegno della piccola comunità di discendenti degli antichi schiavi di colore. Investimento totale 25.000 € Referente: Cooperativa ACONEQUISTAC Maristela 2010 – 2013  Cooperativa ARAM INTERVENTI: Realizzazione di una tenda de farinha per la macinazione della manioca. Investimento totale 12.000 € Teofilo Otoni 2008 Associazione …

Continue Reading

MINAS GERAIS – Cachoeira de Pajeu 1992-2001

Le principali iniziative avviate a Cachoeira de Pajeu riguardano progetti di formazione lavoro, formazione scolastica e progetti agricoli. Nel periodo che va dal 1992 al 2001 abbiamo investito complessivamente 90.000 €. A Cachoeira de Pajeu, un piccolo centro di circa 3000 abitanti viene attivato un centro diurno per ragazzi, il Centro Educacional de Trabalho (CET), costituto da un edificio di 70 mq, con aule, servizi, cucina, ed un orto di 530 mq. Il centro fornisce doposcuola, istruzione al lavoro ed un pasto integrativo (anche con i prodotti dell’orto) a circa 30 ragazzi, suddivisi in due turni, seguiti da 4 operatori. …

Continue Reading